Natale 2021: i prezzi di panettoni e pandori lievitano del 12% rispetto al 2020

 Natale 2021: i prezzi di panettoni e pandori lievitano del 12% rispetto al 2020

Le festività natalizie sono alle porte e, al netto di un peggioramento della curva dei contagi, gli italiani potranno passare un Natale in compagnia di parenti e amici a distanza più ravvicinata.

Gli ospiti che non mancheranno di certo sulle tavole natalizie sono il panettone e il pandoro: come ogni anno l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha realizzato un’indagine sui costi dei due famosi dolci tradizionali e delle loro varianti.

Nonostante le nuove golose versioni (con aggiunta di cioccolato rosa, pistacchio, caramello e agrumi), i più amati restano sempre il panettone e il pandoro classici, che siano industriali o artigianali. Quest’anno, però, gli italiani dovranno fare i conti con una notevole lievitazione dei prezzi, dovuta in larga parte all’aumento del costo della farina di frumento, che da marzo a oggi è salita ben del 38% (come rilevato da una nostra precedente indagine).

Dalle nostre ricerche emerge che i costi dei dolci tipici natalizi fanno registrare un aumento medio del +12% rispetto al 2020. In particolare il prezzo medio del pandoro classico, monitorato prendendo in considerazione sia i prodotti delle marche più blasonate che di quelle meno conosciute e private label, risulta pari a 11,53 euro (+21%), superando persino il costo del panettone, che invece cresce dell’11%. Rincari che influiranno non poco sulle scelte delle famiglie per i menu natalizi, anche alla luce delle forti tensioni dei prezzi di tutti i prodotti alimentari.

Nell’indagine sono stati inoltre monitorati i costi dei mini panettoni da 100 grammi, dei panettoni realizzati con gusti e ricette differenti rispetto alla ricetta tradizionale, dei panettoni senza glutine e dei panettoni artigianali, prendendo in considerazione non solo i costi di supermercati, ma anche quelli degli shop online (tendenzialmente più alti del +8%).

RedazioneFCV