Decreto Cura Italia: voucher anche per contratti di soggiorno e biglietti non fruibili per spettacoli, musei e altri luoghi di cultura

 Decreto Cura Italia: voucher anche per contratti di soggiorno e biglietti non fruibili per spettacoli, musei e altri luoghi di cultura

Credits: Monica Silvestre at Pexels

Con la pubblicazione del DL 17/03/2020 n. 18 vengono introdotte temporanee forme di tutela anche per i consumatori che hanno stipulato contratti di soggiorno, di acquisto di titoli di accesso per spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, e di biglietti di ingresso ai musei e agli altri luoghi della cultura e che a causa delle misure introdotte dal DPCM 08/03/2020 non ne possono beneficiare; sulla scia quindi di quanto in precedenza previsto dall’art. 28 del DL 02/03/2020 n.9 “Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” per il contratti di trasporto aereo, ferroviario, marittimo o terrestre ora anche per questi contratti sarĂ  possibile RICHIEDERE IL RIMBORSO vista la sopravvenuta impossibilitĂ  della prestazione (art. 1463 cc.).

Il consumatore quindi ha tempo 30 giorni da oggi per presentare al venditore l’istanza di rimborso allegando il relativo titolo di acquisto; entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta il venditore emetterà VOUCHER di pari valore, utilizzabile entro 1 anno dall’emissione.

Si ricorda che tali disposizioni sono valide per tutti i contratti menzionati per i quali si è verificata l’impossibilità sopravvenuta e rimarranno in vigore fino alla data di efficacia del DPCM 08/03/2020 (ovvero il 03/04/2020) e da eventuali ulteriori decreti attuativi.

QUI disponibile il modulo per chiedere il rimborso/emissione voucher per biglietto aereo, ferroviario, marittimo o per un pacchetto viaggio da inviare o al venditore/agenzia o al tour operator al quale vi siete rivolti per acquistare il vostro pacchetto viaggio.

Redazione