Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL,, CIA Treviso, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


ITALGAS: INDAGINE ANTITRUST SU CONDOTTE ABUSIVE NEL COMUNE DI VENEZIA

Ostacoli alla gara che deve designare il distributore del gas più competitivo per i Comuni di Venezia, Jesolo, Chioggia, Cavallino Treporti, Caorle ed Eraclea: l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato avvia un procedimento istruttorio nei confronti di Italgas.

L’Autorità si è attivata su impulso del Comune di Venezia che, in qualità di stazione appaltante, denuncia rifiuti e ingiustificati ritardi, da parte di Italgas, nella trasmissione delle informazioni necessarie alla predisposizione del bando di gara per l’affidamento del servizio di distribuzione.

La condotta di Italgas, che appare essersi protratta quantomeno dal mese di luglio 2019, le ha consentito di preservare la posizione di concessionaria esclusiva, detenuta in regime di proroga: l’affidamento nel Comune di Venezia, infatti, sarebbe per legge scaduto nell'ormai lontano 2012.

A causa delle omissioni di Italgas, decorso più di un anno dalle prime richieste di informazioni ricevute, non è ancora possibile nemmeno ipotizzare date certe per lo svolgimento della procedura di aggiudicazione del servizio di distribuzione del gas.

L'Antitrust sottolinea come la condotta di Italgas si tradurrebbe in un danno non solo per i potenziali concorrenti, ma anche per i consumatori finali: l’apertura al confronto competitivo è indispensabile per l’individuazione del soggetto capace di svolgere il servizio nel modo più efficiente ed economico.

I fatti segnalati dal Comune di Venezia integrerebbero, da parte di Italgas, una violazione delle regole di concorrenza europee e nello specifico lo sfruttamento abusivo di una posizione dominante nel mercato, attraverso la limitazione degli sbocchi a danno dei consumatori: l’Autorità sentirà le parti interessate e lavorerà per giungere a una decisione entro il 31 maggio 2021.

Italgas ha assicurato che fornirà all’Antitrust tutti i chiarimenti necessari e, a pochi giorni dalla delibera dell’Autorità, ha diffuso tramite i propri canali di comunicazione alcune fotografie di interventi presso il ponte di Rialto, a testimonianza dell’attività di “sostituzione di tratti di tubazioni in ghisa" messa in atto "per rendere sempre più efficiente e sicuro il servizio di distribuzione”.

 

Venezia, 9 luglio 2020