Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

PARTECIPA AL NOSTRO SONDAGGIO SULL'EDUCAZIONE FINANZIARIA

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


POSTE ITALIANE, RITARDI NELLE CONSEGNE E POSTAMAT INUTILIZZABILI: MALCONTENTO DIFFUSO E SEGNALAZIONI IN AUMENTO

Sono sempre di più le persone che si rivolgono ai nostri sportelli per lamentare disservizi di Poste italiane.

La situazione precipita, come ogni anno, in occasione dei mesi estivi: la maggioranza dei cittadini lamenta ritardi nella consegna della posta e i seri problemi che ne conseguono soprattutto nel caso in cui la consegna riguardi pagamenti e fatture; persone, magari anziane, che non si vedono recapitare le bollette delle utenze rischiano di incorrere in sanzioni per non aver pagato quanto dovuto alle società fornitrici.

La situazione è particolarmente pesante nel comune di Cavarzere e in alcune zone di Mestre come il Terraglio, ma lamentele provengono da tutta la provincia, dove non solo le consegne non avvengono, ma spesso accade anche che vengano effettuate a indirizzi sbagliati.

L’altra fonte di lamentela da parte dei cittadini riguarda i prelievi Postamat: ormai in quasi tutti gli sportelli di Poste italiane il prelievo è possibile solo in orario d’ufficio e questo provvedimento è stato preso per ovviare, secondo PT, all’escalation di furti subiti.

Il provvedimento è del tutto censurabile: non possono essere i consumatori a dover pagare per inefficienze di Poste italiane, che evidentemente fino a oggi non ha investito sufficientemente sulla sicurezza degli sportelli; le banche vicine agli uffici postali, d’altra parte, non hanno certo chiuso i propri bancomat.

Il problema è stato in generale mal gestito: nessuna informazione è stata data ai consumatori che, non essendo informati, di fronte alla mancata erogazione del servizio pensano ad un guasto momentaneo e iniziano un carosello negli sportelli vicini.

Costretti dall’assenza di Postamat disponibili, infine, gli utenti devono rivolgersi ad altri istituti con pagamenti di commissioni anche molto elevate.

Vogliamo credere che la direzione di Poste italiane si stia rendendo conto della situazione e intenda adoperarsi per risolvere questo disagio al più presto; nel frattempo Federconsumatori di Venezia verificherà se ci sia, da parte dei cittadini, la possibilità di rivalsa verso Poste italiane per le spese sostenute a causa di questa cattiva gestione. 

 

Mestre, 18 luglio 2019