Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Agcom – nuove sanzioni amministrative per Tim, Vodafone e Fastweb per il ritardo nel ripristino della fatturazione mensile
 

Sono state pubblicate in questi giorni le delibere Agcom di fine giugno 2018 che condannano nuovamente alcuni dei principali operatori di telecomunicazioni per il mancato rispetto dei termini fissati dalla Delibera n. 121/17/CONS relativa all’eliminazione della fatturazione a 4 settimane ed il conseguente ripristino del rinnovo delle offerte su base mensile o suoi multipli: TIM, VODAFONE e FASTWEB non hanno ottemperato entro il 23 giugno 2017, ma hanno proseguito la commercializzazione di molte offerte con rinnovo e fatturazione sulla base dei 28 giorni.
TIM – violazione fino al 01/04/2018 – sanzione di € 696.000,00 - DELIBERA N. 297/18/CONS
FASTWEB – violazione fino al 23/03/2018 – sanzione di € 406.000,00 - DELIBERA N. 340/18/CONS
VODAFONE – violazione fino al 05/04/2018 – sanzione € 580.000,00 - DELIBERA N. 298/18/CONS
Le società dovranno quindi versare altro denaro all’Autorità per aver leso, con le loro condotte, il diritto della generalità degli utenti di disporre di informazioni complete e trasparenti al fine di confrontare le diverse offerte presenti sul mercato e operare scelte contrattuali consapevoli.
Bene quindi che l’Autorità continui nella sua attività di tutela degli utenti per favorire la trasparenza e la comparazione delle condizioni economiche dei servizi dell’offerta dei servizi di comunicazione elettronica, ma ci chiediamo: sarà dettato dalla semplice casualità il fatto che troppo frequentemente a seguito delle ingenti sanzioni comminate seguono arbitrari ed inaspettati aumenti dei costi dei servizi da parte degli operatori?