Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
AGCM avvia procedimenti istruttori su SKY e DAZN

È di questi giorni la notizia dell’avvio dei procedimenti istruttori dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti di SKY ITALIA SRL e DAZN (Perform Investment Limited e Perform Media Services S.r.l., ovvero Gruppo Perform) a seguito di molte segnalazioni pervenute da singoli consumatori e Associazioni dei Consumatori.
Secondo quanto segnalato si presume infatti che le società abbiano attuato pratiche commerciali scorrette nella vendita dei pacchetti delle partite di calcio per la stagione 2018/2019, violando gli art. 21, 24, 25 e 65 del Codice del Consumo, avendo potenzialmente influenzato le scelte dei nuovi clienti non avendo dato adeguate informazioni circa i limiti dell’offerta relativi alle fasce orarie.
La carente informativa e trasparenza ha riguardato anche i clienti già abbonati al pacchetto calcio che, con la diminuzione del numero di partite trasmesse, hanno subito una variazione unilaterale del contratto senza che SKY ne avesse fornito adeguata comunicazione al consumatore soprattutto in merito alla dovuta informativa sulla possibilità di recedere dal contratto senza penali né costi di disattivazione né addebito degli sconti fruiti; così facendo la società di tv a pagamento avrebbe indotto i vecchi abbonati a rinnovare l’abbonamento nell’erroneo convincimento che l’offerta non fosse mutata. La posizione di SKY potrebbe ulteriormente aggravarsi laddove venisse confermata anche l’assenza dell’acquisizione del consenso del consumatore rispetto alla nuova opzione del pacchetto calcio 2018/2019.
Per quanto riguarda DAZN, nuovo servizio di streaming audio-video, oggetto delle istruttorie sono il claim “quando vuoi, dove vuoi” e la pubblicizzazione di “un mese gratuito senza contratto”: da un lato per la fruizione del sistema di streaming sussistono delle limitazioni tecniche che potrebbero impedirne o renderne difficoltosa la fruizione non correttamente menzionate dalla società, dall’altro per poter visionare i programmi il consumatore deve sempre aderire al contratto che prevede non solo il rinnovo automatico ma anche l’addebito anticipato dei canoni per i mesi successivi a quello gratuito, e quindi la necessità di esercitare l’eventuale recesso per non rinnovarlo.
Alla luce delle presunte violazioni, oltre quindi le eventuali sanzioni che potrebbero seguire al termine del procedimento istruttorio, invitiamo i clienti SKY e DAZN ad inviare formale recesso senza oneri qualora non intendano tacitamente aderire alle intercorse, verificate, modifiche contrattuali o rivolgersi ad una delle sedi di Federconsumatori per maggiori informazioni e per ricevere assistenza.

Mestre, 3 settembre 2018