Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
PIL: il nuovo Governo dovrà imprimere una svolta decisa all’economia

L’Istat conferma oggi la crescita del PIL nel IV trimestre 2017 del +0,3%, livello che fa attestare la crescita annua al +1,6%.

Alla luce delle revisioni effettuate dall’Istituto di Statistica emerge che si tratta del rialzo più basso dal III trimestre 2016.

La crescita acquisita per il 2018 non si allontana molto da tali livello, attestandosi al +1,5%.

Peccato che la crescita registrata dall’Istat trovi ancora scarso riscontro nel miglioramento delle condizioni delle famiglie che, spesso, vivono ancora situazioni di profondo disagio.

Come emerso dal Report Federconsumatori diffuso ieri, infatti, le famiglie devono far fronte ad un incremento di spesa che cresce in maniera più decisa rispetto al reddito, determinandone un progressivo impoverimento.

Le difficoltà maggiori si concentrano nei nuclei familiari in cui manca il lavoro, in cui un genitore è disoccupato, ma anche nelle famiglie dove figli o nipoti sono in cerca di occupazione: proprio in queste ultime sono i genitori o i nonni che, con il proprio reddito, devono far fronte alle carenze delle nostre forme di welfare, con un onere che l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha calcolato pari a circa 450 Euro al mese.

“Al Governo che presto sarà chiamato a guidare il Paese affidiamo l’impegno di imprimere una vera e decisiva svolta in direzione della crescita, del rilancio occupazionale e della redistribuzione dei redditi” - afferma Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori.

I dati sulla disoccupazione diffusi ieri non vanno, purtroppo in questa direzione. Non ci stancheremo di ripetere come la carenza sul piano occupazionale continua ad essere rappresenti uno dei principali problemi del Paese, per questo è necessario dare una risposta decisa all’avanzata di tale fenomeno attraverso la riduzione delle tasse sul lavoro e l’avvio di investimenti per la crescita e lo sviluppo.

Mestre, 2 marzo 2018