Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
“Dove sta un pane, può stare una parola. Come diventare un forno di qualità”: mercoledì 6 dicembre a Mestre

Mercoledì 6 dicembre a Mestre presso l’Auditorium Plip in Via San Donà dalle ore 15:30 si terrà il quarto ed ultimo incontro nell’ambito del Progetto Il pane fresco: per un forno di qualità. aperto alla cittadinanza (famiglie ed imprenditori).

Si tratta di un evento di sensibilizzazione sul tema del pane artigianale e di qualità. Con il proliferare della vendita GDO di pane spesso importato dall’estero, generalmente non controllato, di scarse qualità nutrizionali e con ingredienti e modalità di lavorazione non naturali, è sempre più necessario garantire l’effettiva distinzione tra pane fresco artigianale, sformato al momento, e il pane precotto, consentendo ai consumatori di scegliere consapevolmente attraverso informazioni corrette.

Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto e realizzato da FEDERCONSUMATORI VENETO con la collaborazione di CONFARTIGIANATO, CNA, E FIPPA ha avuto quindi lo scopo di educare e di sensibilizzare attraverso una serie di incontri sui vari aspetti del pane partendo dalla sua nascita, passando alle proprietà nutrizionali, alle caratteristiche qualitative, alla filiera produttiva fino alla trattazione vera e propria del disciplinare per far comprendere anche all’imprenditore le grosse opportunità intrinseche del marchio “Forno di qualità” ed al consumatore i benefici derivanti da una scelta consapevole, certi del fatto che il consumo di prodotti di qualità e del territorio si tramuti già nel breve termine in conseguenze positive per la salute: gran parte del nostro benessere dipende dalla cura che ci prendiamo di noi stessi e dalla qualità dei prodotti che assumiamo.

Nella tradizione mediterranea il pane ricopre un posto di rilevanza come componente primario dell'alimentazione, al punto che lo stesso termine “pane” è spesso usato come sinonimo di cibo o di nutrimento, non necessariamente fisico. Nella cucina più antica si usava il termine “cumpanaticum” (oggi companatico) per indicare ogni preparazione che poteva accompagnarsi al pane, sottolineandone nuovamente il suo ruolo fondamentale

In Italia, il consumo del pane, sta subendo però una caduta in termini di consumo, a causa anche della crisi economica; inoltre, a limitare la produzione ed il consumo del vero pane fresco, vi è un sempre forte aumento dell’import dei prodotti da forno provenienti dall’estero (in particolare dall’Est Europa) che va ad alimentare la vendita di un prodotto surgelato, precotto e solamente dorato nel luogo di distribuzione, della grande distribuzione.

È quindi che a tutela dei consumatori la Regione del Veneto ha promosso e costituito con la DGR. 412/2015 il marchio “Forno di qualità” che, attraverso uno specifico disciplinare che va ad affiancarsi alla normativa nazionale del Decreto del Presidente della Repubblica n.502 del 30 novembre 1998 che modifica la Legge n.580 del 4 luglio 1967, stabilisce chiaramente le caratteristiche e le eventuali denominazioni del pane, garantisce la produzione, la lavorazione e l’utilizzo delle materie prime per la messa in commercio di un prodotto di genuinità certificata e di qualità; il consumatore ha così la possibilità di effettuare una scelta d’acquisto consapevole, certo che il pane acquistato è privo di additivi o coadiuvanti e lavorato secondo tecniche precise, nel totale rispetto delle vigenti normative regionali e nazionali.

L’ingresso al convegno è libero, fino ad esaurimento dei posti.

Vi aspettiamo quindi mercoledì 6 dicembre dalle ore 15:30 presso l’ Auditorium Plip  in Via San Donà 195/B a Mestre (VE)