Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Ryanair: piuttosto deludente l’incontro tra le Associazioni e l’Enac

Lunedì si è svolto l’incontro tra Enac ed alcune Associazioni dei Consumatori. Un incontro interlocutorio, che è risultato piuttosto deludente sotto alcuni punti di vista.

L’Enac si è impegnata a fare pressione con Ryanair affinché i diritti dei passeggeri siano pienamente rispettati e si è dichiarata pronta a supportare ogni azione di tutela.

L’ente ha dichiarato, però, che non può intervenire in maniera sanzionatoria, se la compagnia rispetta i tempi e le modalità per la comunicazione della cancellazione dei voli. 

In vista del prossimo incontro con Ryanair abbiamo chiesto all’Enac di collaborare al fine di concordare e definire un percorso conciliativo per le migliaia di passeggeri lasciati a terra dalla compagnia. L’ente si è riservato di pensare a tale proposta, così come non ha mostrato favore nei confronti della nostra richiesta di aprire le porte dell’incontro che avrà nei prossimi giorni con Ryanair anche alle Associazioni presenti.

“Ci aspettavamo maggiore risoluzione da parte dell’Enac, per tutelare al massimo i diritti dei passeggeri e la sicurezza dei voli. – Dichiara Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori – La risposta dell’ente è stata troppo timida, ci aspettiamo che, in nome del ruolo che ricopre, si decida ad assumere un ruolo decisivo nella vicenda.”

Altrettanto chiediamo a Ryanair: anche perché, non lo dimentichiamo, la compagnia in molti scali usufruisce di contributi pubblici per assicurare i voli e la mobilità. Questo dovrebbe dar luogo ad un comportamento rigoroso, corretto e rispettoso delle leggi del nostro Paese. A maggior ragione dal momento che, in alcuni aeroporti, quali Orio al Serio e Ciampino, Ryanair riveste un ruolo quasi da monopolista.

Abbiamo invitato, inoltre, Enac e Antitrust ad avviare delle indagini sul comportamento delle altre compagnie aeree. Non vorremmo che, a seguito della cancellazione dei voli da parte di Ryanair, gli altri vettori approfittassero della situazione per aumentare indiscriminatamente i costi dei biglietti come, in alcuni casi, ci risulta stia già avvenendo.

Mestre, 29 settembre 2017