Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 

Banca Popolare di Vicenza: 18 ottobre Federconsumatori convoca assemblea dei soci

Si è tenuto questa settimana il CDA della BPV a seguito della quale il Vice Presidente della Banca dott. S. Bragantini ha annunciato che durante la prossima assemblea i soci saranno chiamati a deliberare in favore, o meno, dell’azione di responsabilità nei confronti dei precedenti amministratori; le dichiarazioni rilasciate continuano poi con la scelta di ricorrere alla vendita di parte dell’importante patrimonio immobiliare della BPV per il rafforzamento dell’istituto. Viene inoltre trattata la questione delle conciliazioni per le quali il Vice Presidente ha parlato di un avanzato stato di messa a punto di una soluzione, che sarà sottoposta poi alle Associazioni dei consumatori e degli azionisti, premettendo che si tratterà comunque di rimborsi parziali supposto che “quello in azioni è, in ogni caso, un investimento a maggiore rischio”.

In merito all’esito del CDA Federconsumatori non può che dichiararsi parzialmente soddisfatta, giudicando positive le azioni ed i nuovi piani mirati al rafforzamento della posizione competitiva della Banca nonché al riacquisto della fiducia dei propri azionisti e clienti ma valutandole comunque non sufficienti per affrontare e superare la tragica situazione in cui versano gli azionisti, migliaia tra i quali si sono rivolti all’Associazione: “riteniamo che dopo le molte sollecitazioni ricevute da noi, come dalle altre Associazioni dei Consumatori e non solo, la BPV abbia il dovere, nel rispetto dei propri clienti e della fiducia che questi negli anni avevano riposto in questa Banca (la stessa fiducia  che l’ha resa nel tempo una delle più importanti realtà del Veneto) di concordare delle giuste ed eque forme di risarcimento per i soggetti coinvolti” afferma Giovanna Capuzzo, Presidente di Federconsumatori Veneto “Ci permettiamo inoltre di dissentire sull’accento che il Vice Presidente Bragantini ha voluto porre sulla “evidente rischiosità delle azioni” perché ricordiamo ancora una volta che tante, troppe persone si sono trovate incolpevolmente e fortemente, se non tragicamente, depauperate dei propri risparmi a causa di palesi e gravi irregolarità e scorrettezze adottate negli anni (ricordiamo quindi la recente delibera dell’Antitrust che ha condannato la banca al pagamento di 4,5 miliioni di euro per pratica commerciale scorretta). Non possiamo pertanto che mantenere ancora una volta vivo l’auspicio di poter addivenire ben presto ad un protocollo di conciliazione che dimostri la capacità, il coraggio e la volontà di riparare responsabilmente ai danni conseguenti alla mala gestio del passato. La delicatezza della situazione che tutti gli azionisti loro malgrado stanno affrontando nonché la tragicità e drammaticità di alcune condizioni sono elementi che non possiamo e non vogliamo dimenticare; rimane vivo il nostro interesse nel tutelare e difendere i loro diritti, nel dar voce al loro malessere, dissenso, sdegno e dolore nonché appunto la voglia di porre fine alla disastrosa condizione in cui versa una grossa fetta del tessuto economico e sociale del nostro territorio”.

Per tali motivi, per offrire un momento di incontro e di informazione a tutti colori i quali si sono rivolti all’Associazione per trovare sostegno e tutela MARTEDI' 18 OTTOBRE alle ore 10,00 presso Alfa Fiera Hotel - Sala ALFA sito in Via dell’Oreficeria, 50 – Vicenza in zona Fiera Federconsumatori ha organizzato  un’assemblea dei soci della BPV nel corso della quale verranno illustrate le azioni di tutela e difesa dei diritti già intraprese e quelle che Federconsumatori adotterà nel prossimo futuro, con lo scopo di sollecitare pubblicamente i vertici della Banca alla definizione del protocollo di conciliazione da troppo tempo annunciato, ma ancora non definito.

Mestre, 14 ottobre 2016