Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Siglata l’intesa per la conciliazione paritetica tra CVS e associazioni dei consumatori

L’accordo con Federconsumatori e Adiconsum: a disposizione degli utenti un sistema veloce e gratuito per risolvere le controversie

È stato siglato questa mattina il protocollo di intesa tra Centro Veneto Servizi e le Associazioni Federconsumatori e Adiconsum per la conciliazione paritetica. Un nuovo strumento, frutto del percorso di concertazione avviato tra l’Azienda e le Associazioni dei consumatori, che permetterà agli utenti di CVS di accedere a una strada veloce e gratuita per risolvere le eventuali controversie.

Grazie all’accordo e al regolamento sottoscritto oggi, è istituita una procedura di conciliazione paritetica, di cui possono avvalersi gli utenti per la risoluzione extragiudiziale delle controversie che dovessero insorgere con CVS, non risolte con un contatto diretto. Gli utenti intestatari del contratto di fornitura idrica potranno attivare la procedura di conciliazione nelle pratiche relative a ricostruzione dei consumi per contestazioni delle fatture del Servizio Idrico Integrato; rateizzazione di fatturazioni elevate rispetto alla media degli importi fatturati all’utente negli ultimi due anni; ricostruzione dei consumi da accertato malfunzionamento del contatore; problematiche connesse all’attivazione e alla sospensione o interruzione della fornitura, perdite occulte; altri disservizi relativi alla mancata osservanza delle clausole contenute nei Regolamenti del Servizio Idrico Integrato, nella Carta dei Servizi e nei contratti di fornitura.

La conciliazione sarà curata da una Commissione paritetica formata da due conciliatori, uno nominato da CVS e uno dall’Associazione scelta dall’utente, entrambi in possesso di adeguata formazione professionale.

«Già da alcuni mesi CVS e le Associazioni di consumatori hanno avviato un proficuo processo di condivisione» sottolinea il Direttore Generale di CVS, Monica Manto «stimolato anche dall’Ente di Bacino Bacchiglione e dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Servizio Idrico. Ci siamo dati degli obiettivi per gradi su vari argomenti. Un primo traguardo raggiunto è stato l’ottenimento da parte dell’Autorità della possibilità di mantenere aperti tutti gli sportelli di CVS sul territorio, anche in esubero rispetto agli standard fissati dall’Autorità stessa: CVS ha presentato una istanza di deroga, che è stata accolta con delibera del 22 settembre 2016. L’accordo con le Associazioni di consumatori a questo proposito prevede anche di incrementare il numero di sportelli di CVS nel territorio vicentino, con l’aggiunta di un ulteriore sportello oltre a Orgiano e Sarego. Nello stesso ambito è previsto il potenziamento dello sportello online ed è stato già istituito il numero verde per il Servizio clienti».

«L’accordo per la conciliazione paritetica raggiunto oggi è un nuovo traguardo importante» commenta Mara Bedin, Presidente di Federconsumatori Padova. «I cittadini e utenti del servizio idrico avranno la possibilità, nell’insorgere di controversie nei confronti dell’azienda, di addivenire a un percorso extragiudiziale di risoluzione della controversia stessa, veloce e gratuito. È una di quelle forme avanzate di investimento di rapporto  tra l’azienda e i propri clienti. Riteniamo importante e positivo l’impegno che Centro Veneto Servizi ha evidenziato nel rapporto di costruzione di un percorso trasparente con le Associazioni di consumatori, percorso che in breve tempo ha già prodotto risultati importanti».

Mestre, 13 ottobre 2016