Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Sanità, risorse per i nuovi Lea: garantire il diritto alla salute e la dignità dei cittadini

Cresce l'allarme di Federconsumatori per le recenti previsioni di spesa e per le connesse previsioni di risparmio. Si ritiene inaccettabile lo stato confusionale sulle risorse per i nuovi Lea (livelli essenziali di assistenza)  e sulle cosiddette condizioni di erogabilità.

Ci troviamo di fronte a un  drastico definanziamento dei nuovi livelli essenziali di assistenza e della sanità pubblica, in particolare non è possibile comprendere quali saranno le prestazioni coperte da SSN, quali le ipotesi di aumento dei nuovi ticket.

Federconsumatori chiede di fare chiarezza su questa materia delicata e rilevante.

Non è tollerabile l'ipotesi di drastica riduzione delle prestazioni ai pazienti, così come non sono ammissibili i paletti imposti dalle cosiddette condizioni di erogabilità, in particolare sulle limitazioni di prestazioni sia in termini di prescrivibilità che in termini di rimborsabilità a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Non solo.

Federconsumatori chiede di rendere esplicite, trasparenti e comprensibili a tutti quante e quali reali risorse economiche saranno destinate alla sanità pubblica. Nel dettaglio chiediamo che sia specificato per ogni risorsa la fonte e il rispettivo vincolo di destinazione.

Non tollereremo altri tagli. In questo modo si sta cancellando, di giorno in giorno, l'universalità della sanità pubblica e, insieme ad essa, i diritti e la dignità dei cittadini.

Mestre, 15 luglio 2016