Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


    Automobili

    * Acquistando un’automobile Euro 4 o Euro 5 (con emissioni massime 140 grammi CO2 al Km per i veicoli a benzina e 130 grammi CO2 al Km per il diesel) si ha un incentivo di 1.500 Euro per chi rottama un’automobile Euro 0, Euro 1 o Euro 2 immatricolata entro il 31/12/1999.

    * Incentivi per chi acquista un’auto ecologica (nuova ed omologata dal costruttore, con alimentazione esclusiva o doppia), anche senza rottamazione (questi incentivi sono comunque cumulabili con quelli per la rottamazione):

- 1.500 Euro per auto a metano/elettricità/idrogeno;

- 3.500 Euro per auto a metano/elettriche/a idrogeno con emissioni ridotte al minimo (con emissioni CO2 inferiori a 120 grammi per km);

- 1.500 Euro per auto a Gpl;

- 2.000 Euro (1.500 Euro sopra citati più 500 Euro previsti dalla legge 296/2006) per auto a Gpl con emissioni CO2 inferiori a 120 grammi per km.

    * Il contributo per chi trasforma la propria auto da motore a benzina ad alimentazione a Gpl passa da 350 Euro a 500 Euro.

    * Il contributo per chi trasforma la propria auto da motore a benzina ad alimentazione a metano passa invece da 500 Euro a 650 Euro.

    * Per l’acquisto di motocicli o ciclomotori Euro 3, fino a 400 centimetri cubici di cilindrata, l’incentivo è di 500 Euro con la rottamazione di un Euro 0 o un Euro 1.

    * Per l’acquisto di veicoli commerciali leggeri, autoveicoli per uso speciale e autocaravan Euro 4 o Euro 5 si ha un bonus di 2.500 Euro (con massa entro le 3,5 tonnellate) per la rottamazione di veicoli Euro 0, 1 o 2 immatricolati entro il 31 dicembre 1999. Per questa tipologia di veicoli sono previsti anche incentivi per l’acquisto (anche senza rottamazione) di veicoli di categoria Euro 4 o 5, nuovi ed omologati, con alimentazione, esclusiva o doppia, a metano/Gpl/idrogeno fino a 4.000 Euro. Tali incentivi sono cumulabili con la rottamazione.

    * Si potrà usufruire di questi incentivi dal 7 febbraio 2009 al 31 dicembre 2009 per vetture immatricolate non oltre il 31 marzo 2010.

    * Gli incentivi verranno usufruititi dal consumatore direttamente presso i concessionari, con uno sconto che poi, lo stesso concessionario, recupererà attraverso credito di imposta.


    Casa

    * Per le spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici (frigoriferi, lavatrici, televisori, lavastoviglie, computer, ecc.) ad alta efficienza energetica è possibile una detrazione Irpef del 20%. Ma attenzione, si può usufruire di questi incentivi solo se l’acquisto di mobili ed elettrodomestici è legato ad interventi di ristrutturazione edilizia agevolati al 36%, iniziati dopo il 1 luglio 2008. La detrazione è da ripartire in 5 anni, calcolata su un importo massimo complessivo di 10.000 Euro (la detrazione massima, quindi, sarà di 2.000 Euro) per acquisti da sostenere a partire dal 7 febbraio 2009 entro il 31 dicembre 2009. La prima rata sarà sottratta nella dichiarazione dei redditi 2010.

    * Per quanto riguarda i frigoriferi ed i congelatori, o le loro combinazioni, in Finanziaria 2008 è stata prorogata fino al 2010 la detrazione del 20% del costo per chi effettua la rottamazione con apparecchi di classe non inferiore ad A+, fino a un massimo di 200 Euro per apparecchio (per un costo massimo, quindi, di 1.000 Euro per apparecchio, comprese le spese accessorie, sostenute entro il 31 dicembre 2010).

    * Sempre in tema di ristrutturazioni fino al 31 dicembre 2010, oltre alla detrazione fiscale del 36% delle spese per la ristrutturazione della casa (con un tetto massimo di 48.000 Euro per unità immobiliare), è riconfermata anche la detrazione del 55% per le spese sostenute per interventi finalizzati al risparmio energetico. Dal 2009 questo beneficio viene ripartito in 5 anni.