Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Sanità: servizi di emergenza e assistenza notturna a rischio 

Il nuovo atto di indirizzo per la medicina generale abolisce la guardia medica dalle 24 alle 8 dei giorni feriali, oltre che dalle 20 alle 8 il sabato e la domenica.

Un atto che costringerà i pazienti a fare a meno del medico, obbligandoli a chiamare l'ambulanza per   andare al pronto soccorso anche quando non sarebbe necessario il ricovero.

Tutto ciò comporterà inevitabili ripercussioni sull'assistenza nelle ore notturne, sui servizi di emergenza, il 118 e il Pronto Soccorso, già spesso oberati dalle richieste di assistenza. Sarà penalizzata la qualità e la tempestività dell'assistenza, specialmente quella notturna, necessaria ai cittadini.

Mettere in dubbio i tempi e la durata della guardia medica rappresenta un grave rischio per la salute dei pazienti, nonché per l'efficienza generale del sistema di soccorso.

A ciò si aggiunge la beffa per i pazienti, che dovranno adeguarsi alle nuove regole. I cittadini sono addirittura invitati a "collaborare con i nuovi orari": saranno cioè costretti a stare male solo nelle ore nelle quali sono in servizio i medici della guardia medica.

Federconsumatori ritiene che sia fondamentale tutelare il diritto alla salute e il diritto  ad accedere alle cure di un medico anche di notte e nel fine settimana.

Mestre, 22 aprile 2016