Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Bollette luce e gas, Authority: da aprile calo del 5% su elettricità e del 10% sul gas

Dal 1° aprile in forte calo delle bollette di luce e gas: -5% del costo dell’elettricità e quasi -10% il calo del gas. Lo comunica l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il servizio idrico che calcola per la famiglia-tipo risparmi complessivi di 67 euro nei 12 mesi che vanno dal 1 luglio 2015 al 30 giugno 2016. È quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il secondo trimestre 2016. Per l’elettricità, la spesa per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (1° luglio 2015- 30 giugno 2016) sarà di circa 502 euro, con un calo del -1,6% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2014 -30 giugno 2015), corrispondente ad un risparmio di circa 8 euro. Per il gas la spesa della famiglia tipo nello stesso periodo sarà di circa 1.076 euro, con una riduzione del -5,2%, corrispondente a un risparmio di circa 59 euro rispetto all’anno scorrevole.

Rimangono comunque aperti i nodi legati a mercato libero e mercato tutelato. Andamento delle tariffe e richieste di bonus sociale. Timore per le conseguenze dell’abolizione del mercato tutelato, prevista dal 2018. Sono  le preoccupazione espresse dalle associazioni dei consumatori, che tornano a parlare di tutti i problemi del mercato dell’energia a partire da quella che viene naturalmente apprezzata come buona notizia relativa alla diminuzione delle tariffe.

Federconsumatori considera le diminuzioni tariffarie di luce e gas “una prima  compensazione dell’incremento determinato dalla modifica tariffaria introdotta nel settore dell’energia elettrica”. E punta i riflettori soprattutto sul bonus sociale, ancora troppo poco utilizzato e richiesto. “In tutta questa vicenda c’è da fare un appunto al Governo: nonostante queste variazioni non si è ancora preoccupato di riformare il bonus sociale, disponendo una migliore organizzazione e semplificando l’iter di accesso. Un’operazione che doveva essere attuata prima della riforma tariffaria:  ciò non è stato fatto, è necessario dunque che tale modifica arrivi entro il più breve tempo possibile. La percentuale di fruizione del bonus da parte delle famiglie aventi diritto è, infatti, ancora del tutto marginale: solo 900 mila su 3,5 milioni di famiglie aventi diritto. Una scarsa fruizione causata dalla mancata informazione, nonché del complesso iter burocratico per la richieste.

Mestre, 8 aprile 2016