Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Farmaci contraffatti, UE introduce sistemi di sicurezza obbligatori

Come si fa a riconoscere se un farmaco è contraffatto? Presto sarà più facile per i consumatori individuare i medicinali falsi grazie ad un regolamento europeo, pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, che introduce caratteristiche obbligatorie di sicurezza per i farmaci, ovvero un identificativo univoco e un dispositivo anti-manomissione. I cittadini europei saranno così più tutelati dai pericoli legati ai medicinali falsi, che possono contenere ingredienti o principi attivi di bassa qualità o con un dosaggio sbagliato.

Le caratteristiche di sicurezza garantiranno l’autenticità del farmaco a beneficio dei pazienti e delle imprese e potenzieranno la sicurezza della catena di approvvigionamento del farmaco, dai produttori ai distributori per farmacie e ospedali.

Il provvedimento integra la direttiva 2011/62/UE dell’8 giugno 2011, che colma le lacune esistenti che permettono ai farmaci falsificati di raggiungere i pazienti, e autorizza l’acquisto online di alcuni farmaci attraverso fonti verificate e garantire in Ue l’utilizzo esclusivo di ingredienti di alta qualità per i medicinali. Il regolamento delegato sarà applicabile a tre anni.

Mestre, 11 febbraio 2016