Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


Prestiti, Barometro Crif: aumentano le domande, metà su cifre sotto 5mila €

Il mercato del credito dà segni di recupero: ad agosto la domanda di prestiti da parte delle famiglie è aumentata del 6,3% rispetto ad agosto 2014, anche se viene alimentata dai prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (auto, arredo, elettrodomestici, viaggi, spese mediche) mentre i prestiti personali continuano a essere in calo. Il dato viene dal Barometro Crif sull’andamento della domanda dei prestiti. “Il progressivo miglioramento dello scenario macroeconomico continua a sostenere il recupero del mercato del credito”.

Se ad agosto la domanda di prestiti segnala un più 6,3% è anche vero che la parziale ripresa dei consumi traina i prestiti finalizzati che aumentano del 19,5% mentre rimangono in flessione i prestiti personali, che segnano meno 7,8%. L’analisi evidenzia che “valutando la dinamica in atto sulla base del dato cumulato relativo ai primi 8 mesi dell’anno in corso, la domanda complessiva di prestiti da parte delle famiglie si caratterizza per una crescita del +7,8% rispetto al corrispondente periodo del 2014, non riuscendo però a colmare per intero il gap rispetto agli anni precedenti”.

La cifra richiesta si mantiene contenuta e una domanda su due si orienta su prestiti inferiori ai 5 mila euro. L’analisi di Crif segnala come “le richieste di prestiti (nell’aggregato di prestiti personali + finalizzati) si siano prevalentemente orientate verso importi contenuti, tanto che la classe prevalente è risultata essere quella inferiore ai 5.000 euro, che ha caratterizzato 1 domanda su 2 (il 51% del totale, per la precisione). Relativamente ai prestiti finalizzati il peso di questa fascia di importo è risultato pari addirittura al 68,4% del totale. Nel mese di agosto – prosegue l’analisi – l’importo medio dei prestiti richiesti si è attestato a 7.368 euro, in crescita del +5% rispetto allo stesso mese del 2014, ma ben distante dai valori registrati negli anni pre-crisi, segno della perdurante prudenza che ancora caratterizza i comportamenti delle famiglie nel tentativo di rendere quanto più possibile lieve il peso delle rate rispetto al reddito disponibile”.

Mestre, 18 settembre 2015