Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

QUESTIONARIO QUALITA' DEI NOSTRI SERVIZI 

Federconsumatori Veneto opera con un sistema di gestione qualità conforme alle norme ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 - N. IT 10/0640

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@ federconsveneto.it ed i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisca il suo indirizzo email nello spazio sottostante i clicchi su Iscriviti. Riceverà una mail di conferma per l'iscrizione; segua le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


Ferrovie, Federconsumatori: rincari su Italo

Nelle ferrovie i gestori dell’Alta velocità stanno attuando una “concorrenza a rovescio”: aumentano i prezzi degli abbonamenti. Lo denuncia Federconsumatori che spiega: “Dopo gli aumenti imposti da Trenitalia  dal 1° luglio scorso per gli abbonamenti dell’Alta Velocità sulla Torino-Milano, anche Italo/NTV aumenta gli abbonamenti sulla stessa tratta, per una singolare forma di concorrenza che vede come vittime predestinate gli utenti del servizio”.

Per Federconsumatori “i due gestori, uno a capitale pubblico e l’altro privato, hanno trovato un comune denominatore mantenendo sostanzialmente invariata l’offerta malgrado l’aumento della domanda, cercando invece di spostare l’utenza sui treni meno frequentati”.

NTV ha deciso di aumentare i prezzi dell’abbonamento mensile di Italo sull’Alta velocità Torino-Milano di venti euro: questo passerà da 340 euro a 360 euro. “Sulla scelta di Trenitalia di aumentare il costo degli abbonamenti e consentire l’accesso alle Frecce solo con la prenotazione del posto, Federconsumatori ha presentato un esposto all’Antitrust che ora ha aperto due istruttorie per verificare l’esistenza di eventuali comportamenti commerciali scorretti e il possibile abuso di posizione dominante. Mentre Trenitalia proponeva l’utilizzo indifferenziato dello stesso abbonamento per i treni dei diversi gestori, ora questa rincorsa delle tariffe sembra spostare l’attenzione unicamente sui maggiori guadagni delle imprese, ponendo seri interrogativi sulla concorrenza di mercato tante volte sbandierata”.

Mestre, 13 agosto 2015