Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


Sanità, Federconsumatori: “No a tagli in nome della sostenibilità del SSN”

Si parla ancora dei tagli alla sanità e di “allarme sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale”. Cosa che preoccupa sempre più iI cittadini. Federconsumatori, a fronte del rinvio della scadenza del 31 marzo per l’intesa Stato-Regioni, insiste nel denunciare l’emergenza delle liste di attesa e dei ticket. Una situazione divenuta insostenibile per un numero crescente di cittadini, costretti a rinunciare a curarsi e a lottare contro malattie e complicazioni.
“Le spese non più sostenibili per visite, terapie e controlli contribuiscono ad accentuare inaccettabili disuguaglianze tra i cittadini e rendono più evidenti le inevitabili disparità di efficienza”. Federconsumatori ribadisce la propria contrarietà al taglio delle risorse destinate al Fondo Sanitario Nazionale, che porteranno inevitabilmente a ridurre ulteriormente prestazioni e servizi. “È necessario riportare al centro delle politiche sanitarie il cittadino, le sue esigenze ed i suoi diritti”.

Mestre, 2 aprile 2015